La Calabria e l’Expo: convention F.I.C.C.

Sabato 7 febbraio a Milano si è tenuta la convention della Federazione Italiana dei Circoli Calabresi. Aperta a tutti i calabresi, ha visto la partecipazione di tutte le associazioni del Centro Nord.
ViaggioConventionIl nostro presidente è partito di buon ora e, nonostante il tempo poco clemente, è riuscito a raggiungere in tempo l’hotel Mirage. Godendosi nel frattempo un panorama innevato come pochi!

Argomento principale della convention è stato il dibattito su come gestire i rapporti con l’amministrazione regionale lombarda per far diventare la Federazione interlocutore privilegiato in vista dell’Expo 2015.

Ma non sono mancati altri argomenti molto interessanti: a partire dalle questioni economiche e sociali delle associazioni come le nostre, fino alla promozione di un’importante iniziativa editoriale.
La Federazione è la massima sostenitrice di un volume sulla Dieta Mediterranea di prossima pubblicazione. Il volume nasce da anni di lavoro dell’Osservatorio per la promozione, lo studio, la ricerca e la divulgazione della Dieta Mediterranea con sede a Nicotera, nato nel 2003 su delibera della provincia di Vibo Valentia a seguito di un simposio tenuto all’università di Tor Vergata.
A parlare del volume e delle iniziative erano presenti alcuni esperti della materia.

Molto interessanti anche i due interventi principali, quello del presidente F.I.C.C., Professor Italo Richichi, e quello di Salvatore Tolomeo, presidente dell’Associazione calabro-lombarda e consultore per l’Italia dei Calabresi nel mondo. Entrambi si sono concentrati sull’importanza del nostro ruolo, di calabresi e di appartenenti a un’associazione di calabresi espatriati, per promuovere un’idea di Calabria positiva e amichevole attraverso iniziative che si conquistino stima e simpatie.

La convention si è poi chiusa con la consegna di tre riconoscimenti:
Giuseppina Melidoni per le sue poesie sulla Calabria pur residendo a Milano da 50 anni.
Prof. Carmelo Carabetta per i suoi studi di sociologia sull’Emigrazione Calabrese.
Prof. Mario Bozzo, Presidente della Fondazione Carime, per l’attenzione verso le iniziative promosse dai Calabresi Emigrati.

Torniamo quindi a casa e lasciamo la neve con un sacco di positività sul nostro ruolo e sulla grande quantità di grandi iniziative che ci aspettano, intorno all’Expo e non solo.

Autore : Esperia
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *